dal
per

La storia dell'albergo





La storia dell'albergo

L' Albergo La Meridiana fu costruito da Giuseppe Tramontin nei primi anni 30. Prende il nome da un grande orologio solare sulla facciata, di grande interesse, non solo artistico, ma anche pratico per coloro che passavano di là andando o uscendo dalla spiaggia: ben pochi allora possedevano un orologio.
Pur essendo inizialmente classificato una "Locanda" si presenta subito come struttura turistica di livello più elevato rispetto alla media di quelle di allora. Già all'epoca disponeva di ben 35 stanze.
Per quelle caratteristiche e per la sua vicinanza alla spiaggia ottenne quasi subito un largo successo.
I clienti dell' epoca giungevano all' Albergo da varie parti, ma per lo più erano famiglie da Padova e da Milano, che soggiornavano anche per ben due mesi al Lido di Venezia.
Giuseppe Tramontin affidò da subito la conduzione alla figlia maggiore Linda. La costruzione vera e propria è affidata all'impresa Italo Regazzo, marito di Linda Tramontin.
Linda Tramontin la condurrà ininterrottamente fino al 1974, sino a un' età notevolmente avanzata.
Dopo un anno di chiusura per restauri sarà la moglie di Giuliano Regazzo, figlio di Linda, Maria Luisa Loffredo, a prendere la gestione, aiutata, quando diventerà adulto, dal figlio Gianluca, al quale da alcuni anni è passata la conduzione.